Nine Knights mtb: cronaca di uno shooting di ordinaria follia
Nine Knights mtb: cronaca di uno shooting di ordinaria follia

Ieri sera è andato in scena il primo appuntamento aperto al pubblico del Nine Knights Mtb 2014, lo shooting al tramonto. Io avevo il compito di speakerare insieme a Nico Zacek, perciò ho avuto modo di sentire i commenti degli atleti e vivere da molto vicino tutte le loro emozioni e le loro sensazioni.

Andi Wittmann Nine Knights mtb 2014

Il pubblico di Livigno e del bike park Mottolino ha iniziato a prendere posto sulla costa accanto al castello già a partire dalle 18, ma il vento che soffiava da nord ha fatto tardare l’inizio dello spettacolo. Purtroppo il meteo è una condizione cruciale, soprattutto durante gli eventi bike di questo tipo: basta un soffio più forte degli altri durante un salto a far spostare la bici e a rovinare la buona riuscita dello stesso, mettendo a repentaglio anche la sicurezza degli atleti.

Castello Nine Knights mtb Livigno

Quando poi li vedi spiccare il volo dalle torri del castello, affrontando un vuoto di quattro/cinque metri, ti rendi ancora più conto di quanto la massima sicurezza sia una condizione imprescindibile. A più di un rider ho sentito dire “Vorrei fare un po’ di spettacolo per tutta questa gente che ci sta guardando ma se non si calma il vento proprio non me la sento”. E quindi hanno tutti optato per girare sulla parte bassa del percorso, fra step up, wall ride e ostacoli vari, gasati da un sound di sottofondo che ci ha aiutati a intrattenere il pubblico nei momenti di attesa.

Strutture Nine Knights mtb 2014

Fra gli atleti di ieri c’erano anche quattro italiani, che vedremo nella finale di sabato: Torquato Testa, Proserpio Filippo, Caverzasi Diego e Niccolò Zanutti. Sarei stata più che felice di sentire un boato di pubblico a supportarli, ma terremo la voce per domani.

Nine Knights mtb 2014

Viste le previsioni, l’appuntamento a cui non mancare assolutamente è quello di domani, a partire dalle ore 13:30. Potete raggiungere comodamente la location salendo in quota con la telecabina Mottolino e scendendo a piedi fino alla location dell’evento (in dieci minuti siete al castello). Per chi vuole arrivare con la bicicletta le indicazioni sono le stesse con l’aggiunta che al parcheggio del passo d’Eira troverete anche una pump track su cui testare le vostre abilità.

Non credo ci sia altro da aggiungere, ci vediamo tutti in quota domani! E per concludere alla grande, non perdetevi la festa finale a partire dalle 23:00 al Miky’s pub!

Alessia