Come usare la GoPro al bikepark nelle tue discese in mtb!
Come usare la GoPro al bikepark nelle tue discese in mtb!

Nella realizzazione di un video con la GoPro ci sono diversi fattori da tenere in considerazione alcuni legati alla qualità dell'immagine, come la risoluzione e il numero di fotogrammi per secondo, altri più pratici come l'utilizzo degli accessori (supporti per il casco, posizionamento della camera sulla bici etc). Oggi ci occuperemo di come montare e posizionare la GoPro con 5 esempi pratici

C'è da fare una premessa che vale per tutte le posizioni in cui vorrete montare la GoPro. L'angolazione dell'inquadratura è fondamentale! Sarà importante orientare la fotocamera per dare una visione di quello che state facendo e la maniera miglior per farlo è dare dei riferimenti all'osservatore. Nella foto qui sotto ho voluto riprendere il manubrio nella parte bassa dell'inquadratura e il cielo nella parte superiore montando la GoPro sul petto utilizzando l'accessorio originale GoPro detto Chesty. In tal modo si danno dei riferimenti all'osservatore che capisce bene dove state andando e cosa state facendo.

GoPro Livigno

Nell'immagine qui sopra ho montato la GoPro sul petto utilizzando l'acessorio originale GoPro detto Chesty. Analizziamo ora alcune possibilità di montaggio della GoPro iniziando dal più classico ovvero quello sul casco. Come detto è utile dare dei riferimenti all'osservatore quindi è necessario rendere visibile un pezzettino del casco nell'inquadratura. In diversi momenti lo sfondo risulterà mosso ma il casco sarà sempre stabile e a fuoco. Il montaggio sul casco ha il grosso vantaggio di essere molto stabile poichè tutto il nostro corpo smorzerà le vibrazioni provocate dalla discesa. Negli esempi riportati in foto la GoPro viene montata centralmente e poi lateralmente sul casco, poco sopra l'elastico della maschera.

Montaggio GoPro su casco

Montaggio GoPro su casco mtb

Quando montiamo la GoPro usando il Chesty, il supporto elastico per avere la GoPro sul busto, cercate di stringere gli elastici il più possibile, senza soffocare! Questo riduce le vibrazioni e riduce l'effetto "lavatrice" nei vostri video. Utilizzando la fotocamera sul petto, quindi inquadrando davanti, sarà importante montarla sottosopra come in figura (funzione UpD -up side down - nel menù delle impostazioni della fotocamera); questo per ottenere il giusto angolo di ripresa. Ricordate che durante la discesa il nostro corpo non è quasi mai dritto infatti nella pratica del downhill tendiamo a stare arretrati con il bacino. Più il percorso è ripido e sconnesso, più staremo arretrati e quindi la GoPro dovrà essere orientata sempre più verso l'alto quando ci troviamo in piedi, giù dalla bici.

Chesty GoPro

Un buon riferimento può essere la regola delle tre dita. Tra la fotocamera e il nostro corpo ci devono essere tre dita di spazio. Il Chesty ci permette di montare la GoPro anche sulla schiena, questa opzione è molto utile se vogliamo riprendere gli amici che ci seguono a trenino giù per le piste del bikepark. In questo caso valgono le stesse regole illustrate per il montaggio sul petto ad eccezione dell'impostazione UpD che dobbiamo disattivare (si utilizza l'impostazione Up), monteremo quindi la GoPro normalmente, non sottosopra.

Chesty GoPro

L'ultimo caso che vi illustrerò oggi è quello in cui montiamo la fotocamera sul manubrio. In tale posizione la GoPro subirà gran parte delle vibrazioni dovute alle asperità del terreno e il video risulterà mosso. Qualche secondo di video con delle vibrazioni marcate può non essere un problema ma attenzione a non esagerare! Il caso del montaggio sul manubrio è solo un esempio, potrete montare la vostra GoPro dove volete, anche sul tubo sella o sui tubi del telaio, magari inquadrando le sospensioni per far vedere quanto "lavorano" nei tratti più sconnessi o su di un salto. Per far ciò esiste in commercio un accessorio GoPro dedicato e quindi l'unico limite è la vostra fantasia!

Per concludere ricordatevi che la GoPro non è soltanto una videocamera ma è anche una macchina fotografica che vi permette di scattare foto ogni 60 secondi, ogni 10 secondi o addirittura ogni secondo. Con le impostazioni corrette scatterete 500 foto a caso ma in mezzo a loro ci saranno sicuramente alcuni scatti epici, ripresi durante un salto o magari durante una caduta!

Adesso non vi resta che uscire in bici e provare, ricordandovi che potete noleggiare la GoPro al noleggio Dr. Rent di Mottolino ed utilizzarla tutto il giorno, al vostro rientro poi vi daremo un dvd con tutti i vostri filmati e…se vi è piaciuto, già che siete a Livigno potete sfruttare i prezzi vantaggiosi della zona extradoganale ed acquistare la vostra GoPro presso la Galleria delle Novità! Buon divertimento!

P.S nella videogallery qui sotto trovate alcuni video realizzati interamente con GoPro nel bikepark e durante il Nine Knights mtb!