3 cose assolutamente da non perdere nell'ultimo weekend di apertura
3 cose assolutamente da non perdere nell'ultimo weekend di apertura © www.ezeurrets.com
Il calendario dice -2 e sono i giorni mancanti alla chiusura della stagione invernale 2015/2016, questo però non significa che nelle ultime due giornate il divertimento sia minore...anzi! Scoprite 3 cose che assolutamente non potete farvi mancare per vivere alla grande la chiusura dell'inverno.
  1. Una bella sciata in Valfin: completamente innevata, pista ancora larghissima e immacolata come a inizio stagione. Stiamo parlando della pista nera adiacente all'impianto Valfin che, dopo la nevicata della scorsa settimana, è tornata in condizioni davvero ottimali. Il pendio si conserva lungo tutto l'arco della giornata grazie all'esposizione della pista e alla quota in cui è situata, per questo motivo sciare qui è al primo posto nella classifica delle cose da fare nell'ultimo weekend.
  2. La prova costume a 2400 metri: se il nostro conto alla rovescia sta ad indicare la chiusura della stagione invernale, per molti il calcolo sarà un altro, improntato sui giorni mancanti alle ferie estive. Ed è proprio in vista di questo importante appuntamento che potete cominciare a pensare all'abbronzatura. Diciamo che il panorama non è certo quello caraibico ma per qualcuno forse è anche meglio. I solarium del M'eating Point e del Camanel di Planon si sono rivelate location perfette per una tintarella primaverile che farà invidia ai vostri colleghi non appena rientrerete in ufficio.
  3. Peccati di gola al Camanel di Planon: qui avete solo l'imbarazzo della scelta per decidere dove affogare la tristezza del fine stagione. I più buongustai sceglieranno sicuramente il Pasta House mentre chi ama pranzare circondato dai panorami alpini di Livigno sceglierà la paninoteca al piano terra del rifugio. Entrambe le soluzioni saranno un'ottimo rimedio per farvi scordare che l'inverno sta finendo.
Bene, ora che avete la nostra top 3 non vi resta altro che provare in prima persona questi consigli...noi lo faremo, anche solo per diminuire i giorni che mancano al prossimo inverno ;-)