Webcam
Meteo Livigno
6 Dicembre 2019 -10.9 °C
Webcam attive: 5
6 Dicembre 2019 -10.9 °C
Temperatura: max -9.1°C - min -10.9°C
Umidità: 80%
Amici che sfidano il Bikepark di Livigno

Estate a Livigno: il TOP della stagione estiva 2015 di Mottolino!

19 Settembre 2015

Decorazione

Come tutti gli anni, arriviamo a settembre con la sensazione che l’estate sia volata. E anche quest’anno è andata così: veloce ma splendida, sia per il tempo sia per l’atmosfera che voi riders ci avete regalato. E allora eccovi solo il meglio di questa stagione estiva a Livigno!

1. LE GIRLS DI MOTTOLINO. Si lo so, io sono di parte: femmina e amica di tante ragazze che nell’arco della stagione sono passate a trovarci. Ma come posso non dedicare loro il primo punto di questa lista? un giorno sul mio profilo privato di Facebook ho raccolto un po’ di commenti sul perchè le ragazze amassero girare in park. Mi hanno risposto nei modi più svariati, da chi la definisce una dipendenza pura da adrenalina (la nostra Wonder, che quest’estate l’ha passata in Romagna), a chi la vive come una sfida verso se stessa (la maestra Simona, che magari un giorno farà appassionare altri mini riders), chi ritiene che le donne siano spesse, come la parteno-svizzera Corsaro, o delle “bad asses”, parola della Cavalli, ma anche chi lo fa per amore, come la Bonzina. Poi c’è quella che gira grosso coi grossi, la super Lisa ad esempio, o la pinki Jessica insieme a Sidorela, e chiaramente le nostre Mottolino Girls: l’Almirante, la Pensotti e Alice, che ormai senza bici non sanno più stare (il bikepark chiude?? non se augura!!!!). Da donna a donne un semplice ma immenso GRAZIE!

2. L’ABBIGLIAMENTO MOTTOLINO. Sarà stato il colore giallo fluo, la grafica accattivante, il tipo di maglia o la combinazione di questi elementi. Fatto sta che in moltissimi avete indossato Mottolino nelle giornate del bikepark. Ricordatevi di portarci con voi anche altrove, se avrete occasione di girare da qualche parte in autunno! 

3. I MINI RIDER. C’è una nuova generazione che sta iniziando a frequentare il park di Mottolino, e che un giorno farà magiare polvere anche ai pro. Ce ne sono due in particolare che ci hanno colpito. Il primo è Gabriel, 10 anni, e una lista di giornate al bikepark più lunga di molti dei più assidui rider. La sera della finale del Nine Knights, a mezzanotte era fuori dal Miky’s in compagnia della sua paziente e infreddolita mamma ad attendere che arrivassero i suoi idoli, per vederli da vicino, stringergli la mano. La sua passione c’è e si vede, tempo al tempo e vediamo che sorprese ci riserva. Un altro giovane rider è Giacomo, 12 anni che in questi giorni si è fatto notare dall’Italia grazie al suo video pubblicato direttamente dalla pagina Facebook di GoPro. Date un’occhiata nella video gallery qui sotto, ne vale la pena! 

4. I RIDER LOCAL (O QUASI) Passano l’estate con noi, girano su tutti i trail, ci danno i loro feedback e ci aiutano a migliorare. Sono quei rider che conoscono perfettamente Mottolino e che sono di casa ormai. Menzione speciale va fatta a Mauro Toffaletti, che con il video girato insieme a Cristopher della PoorGold Industry, si è aggiudicato un posto al Nine Knights. Se non lo avete visto, dategli un’occhiata qui, la neve in park e le scene notturne valgono tutto il vostro tempo. Altro local degno di nota è Tobia Silvestri, il primo ad aver saltato sia sul castello invernale che su quello estivo. Due strutture enormi, una di neve e una in terra, che però non hanno spaventato in alcun modo il nostro freeskier. Big up!

5. L’INTERA CREW DI MOTTOLINO (e cioè voi). Già proprio voi. Finale scontato o banale per un articolo di chiusura? Niente affatto! Perchè siete voi a fare di Mottolino ciò che è oggi. Un posto cool per divertirsi e per stare in compagnia. Un posto che anche un signore di oltre 80 anni (il nostro Sergio da Firenze) decide di frequentare per l’atmosfera che si respira e per la gente ganza che si può incontrare. 

Non voglio chiudere con un finale strappalacrime misto a malinconia della serie “e adesso come faccio che mancano altri 266 giorni, 6 378 ore, 382 680 minuti e 22 960 800 secondi all’apertura dell’estate 2016?!”. 

Dico solo un grazie di cuore, a tutti voi. Al prossimo anno!